POP EAT STORY

TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO FATTO

How we work.

1 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Pellentesque pretium, nisi ut volutpat mollis, leo risus interdum arcu, eget facilisis quam felis id mauris. Ut convallis, lacus nec ornare volutpat, velit turpis scelerisque purus, quis mollis velit purus ac massa. Fusce quis urna metus. Donec et lacus et sem lacinia cursus.


2 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Pellentesque pretium, nisi ut volutpat mollis, leo risus interdum arcu, eget facilisis quam felis id mauris. Ut convallis, lacus nec ornare volutpat, velit turpis scelerisque purus, quis mollis velit purus ac massa. Fusce quis urna metus. Donec et lacus et sem lacinia cursus.


3 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Pellentesque pretium, nisi ut volutpat mollis, leo risus interdum arcu, eget facilisis quam felis id mauris. Ut convallis, lacus nec ornare volutpat, velit turpis scelerisque purus, quis mollis velit purus ac massa. Fusce quis urna metus. Donec et lacus et sem lacinia cursus.

2° EDIZIONE | 19-20 AGOSTO 2017

La seconda edizione del festival conferma il successo della prima portando in paese non soltanto pubblico locale, ma anche visitatori provenienti da fuori regione. Gli artisti selezionati, dialogano con le tematiche del festival che guardano, come di consueto, al legame con il territorio e da questa edizione anche alla mostra fotografica presente in contemporanea nella Torre dei Vescovi di Luni. Questa operazione permette di dare al visitatore una chiave di lettura privilegiata, progettata su un insieme di lavori ideati e pensati appositamente per il festival e quindi originali. I lavori degli artisti presenti, oltre a riflettere sulla tematica del cibo, indagano la tematica del VIAGGIO, garantendo un’offerta culturale coerente con l’esposizione fotografica Bruce Chatwin Il viaggio continua.
All’esperienza artistica viene affiancata una proposta gastronomica unica, realizzata attraverso la selezione di piatti del territorio e ricette tipiche della cucina Ligure e della Lunigiana.

SCARICA IL PROGRAMMA

2° EDIZIONE
19-20 AGOSTO 2017

La seconda edizione del festival conferma il successo della prima portando in paese non soltanto pubblico locale, ma anche visitatori provenienti da fuori regione. Gli artisti selezionati, dialogano con le tematiche del festival che guardano, come di consueto, al legame con il territorio e da questa edizione anche alla mostra fotografica presente in contemporanea nella Torre dei Vescovi di Luni. Questa operazione permette di dare al visitatore una chiave di lettura privilegiata, progettata su un insieme di lavori ideati e pensati appositamente per il festival e quindi originali. I lavori degli artisti presenti, oltre a riflettere sulla tematica del cibo, indagano la tematica del VIAGGIO, garantendo un’offerta culturale coerente con l’esposizione fotografica Bruce Chatwin Il viaggio continua.
All’esperienza artistica viene affiancata una proposta gastronomica unica, realizzata attraverso la selezione di piatti del territorio e ricette tipiche della cucina Ligure e della Lunigiana.

SCARICA IL PROGRAMMA

1° Edizione | 20-21 AGOSTO 2016

Fin dalla prima edizione il festival si presenta come un vero e proprio percorso emozionale capace di coinvolgere i quattro sensi: vista, olfatto, gusto, udito. Partendo dal cibo come strumento di convivialità, integrazione, scoperta, cultura e conoscenza, viene costruita una mise en plase in grado di coinvolgere: da un lato le realtà gastronomiche locali impegnate nella preparazione di alcuni piatti della tradizione, come la panizza servita nel cartoccio da mangiare passeggiando per le vie del borgo o i panigazi da gustare seduti in originali location create per l’evento; dall’altro gli artisti che attraverso una serie di interventi site specific, raccontano il cibo attraverso il loro linguaggio. Il CIBO diventa quindi fil rouge del festival, non soltanto come prodotto da degustare, ma come soggetto da raccontare attraverso mostre, spazi talk, laboratori per bambini e performance musicali. L’atto del mangiare diviene centro d’attenzione, il pubblico prende parte al “gioco” imparando che per mangiare occorre collaborare, adattarsi, condividere ed entrare in sinergia con le architetture e gli spazi del borgo.
Il festival riscontra un notevole successo, non soltanto di pubblico locale, ma anche di turisti provenienti da fuori regione, portando in paese moltissime persone. La forza del festival sta proprio nell’unire in un unico evento appassionati di prodotti tipici locali, amanti dell’arte e della cultura.

SCARICA IL PROGRAMMA

1° Edizione
20-21 AGOSTO 2016

Fin dalla prima edizione il festival si presenta come un vero e proprio percorso emozionale capace di coinvolgere i quattro sensi: vista, olfatto, gusto, udito. Partendo dal cibo come strumento di convivialità, integrazione, scoperta, cultura e conoscenza, viene costruita una mise en plase in grado di coinvolgere: da un lato le realtà gastronomiche locali impegnate nella preparazione di alcuni piatti della tradizione, come la panizza servita nel cartoccio da mangiare passeggiando per le vie del borgo o i panigazi da gustare seduti in originali location create per l’evento; dall’altro gli artisti che attraverso una serie di interventi site specific, raccontano il cibo attraverso il loro linguaggio. Il CIBO diventa quindi fil rouge del festival, non soltanto come prodotto da degustare, ma come soggetto da raccontare attraverso mostre, spazi talk, laboratori per bambini e performance musicali. L’atto del mangiare diviene centro d’attenzione, il pubblico prende parte al “gioco” imparando che per mangiare occorre collaborare, adattarsi, condividere ed entrare in sinergia con le architetture e gli spazi del borgo.
Il festival riscontra un notevole successo, non soltanto di pubblico locale, ma anche di turisti provenienti da fuori regione, portando in paese moltissime persone. La forza del festival sta proprio nell’unire in un unico evento appassionati di prodotti tipici locali, amanti dell’arte e della cultura.

SCARICA IL PROGRAMMA


Studio Fotografico TOMMASO • www.tommasomalfanti.it